Francesco Nesi 

Fisico edile, PhD in Fisica presso l’Università di Regensburg e Post-Doc in Fisica Edile all’Università di Innsbruck,

INTERVENTO In programma durante tutta la 6°Conferenza Nazionale Passivhaus

Francesco_Nesi

Sono il direttore dell’Istituto nazionale ZEPHIR Passivhaus Italia.  Sono fondatore della Conferenza nazionale Passivhaus, giunta alla sua sesta edizione e autore del primo Masterpiece su PASSIVHAUS, Maggioli editore con la prefazione del Prof. Dr. Wolfgang Feist.

Dal 2007 promuovo lo standard Passivhaus in Italia e nel mondo.

Sono autore di decine di pubblicazioni su riviste scientifiche e specializzate e collaboro attivamente con diverse realtà internazionali per l’integrazione dello standard PASSIVHAUS in protocolli di certificazione ambientale.

Vi aspetto alla sesta Conferenza Nazionale Passivhaus insieme al Team Zephir!

Mi presento

Michele Andreatta, architetto, proporre una metodologia di lavoro tesa all’inclusione e alla collaborazione e promuovere, con un costante spirito critico, un dibattito sull’architettura e sulla città contemporanea.

 

Perchè partecipo?

Perchè stiamo sviluppando un progetto in collaborazione con ZEPHIR Passivhaus Italia e siamo convinti che la multidisciplinarità sia fondamentale per realizzare un progetto completo di alta qualità.

 

Di cosa parlerò?

Presentiamo il progetto vincitore del concorso per la riqualificazione del complesso architettonico delle Torri di Madonna Bianca a Trento, redatto insieme a Studio Bombasaro e a ZEPHIR Passivhaus Italia

 

Cosa mi aspetto?

Avere un confronto proficuo per migliorare l’approccio multidisciplinare che contraddistingue il nostro lavoro e stimolare un dibattito sull’importanza di una riqualificazione globale, vale a dire architettonica, energetica e sociale dei complessi residenziali realizzati nella seconda metà del novecento.

Mi presento

Architetto Manuel Benedikter.

Il mio obiettivo quello di fare un’architettura  che sia una risposta valida alle richieste e ai desideri dei client,  naturalmente ad altissima efficienza. Un edificio è un organismo che si inserisce nella morfologia del luogo in cui è costruito e diventa l’intermediario tra la natura e l’uomo.

 

Perchè partecipo?

Per fare case efficienti, bisogna partire da una città efficiente, da una pianificazione urbana volta al sole. La città resiliente è un tema attuale più che mai!

 

Di cosa parlerò?

Parlerò del progetto Sinfonia:  una riqualifica energetica di un edificio residenziale pubblico a Bolzano, con un nuovo involucro termico in pannelli prefabbricati in legno. Questa soluzione permette di velocizzare i tempi di ristrutturazione, limitando i disagi agli inquilini, viene da una filiera produttiva corta, è completamente riciclabile.

 

Cosa mi aspetto?

Mi aspetto un vivace scambio di idee e di conoscere altri progetti, altre realtà architettoniche e altre iniziative sostenibili. Attraverso la mia personale esperienza vorrei sensibilizzare i partecipanti all’argomento della riqualifica energetica con l’utilizzo della prefabbricazione in legno.

Cristiano Bottone

Transizionista nel campo dell’innovazione sociale sistemica

INTERVENTO 10.30 Transition town

Mi presento

Cristiano Bottone, transizionista (mi occupo di innovazione sociale sistemica), salvare l’umanità dall’estinzione e finire tutti a vivere felici e contenti.

 

Perché partecipo?

Sono stato invitato alla 6° Conferenza Nazionale Passivhaus e ho pensato fosse una occasione interessante per diffondere messaggi un po’ diversi dal solito.

 

Di cosa parlerò?

Del perché pur sapendo che siamo in guai serissimi con il clima, con le risorse, con la biodiversità ecc. non facciamo quasi nulla di significativo per risolvere questi problemi e di come, invece, potremmo arrivare a farlo.

 

Cosa mi aspetto?

Che qualcuno colga il senso del discorso e magari lo integri nella propria quotidianità personale e professionale.

Jamyang Dukjey

Architect under Engineering Adaptation & Risk Reduction Division, Buthan

INTERVENTO (ITA/ENG) 14.30 Strategie ed impegno per uno sviluppo efficiente dell’architettura locale

I introduce myself

To Introduce myself: My name is Mr Jamyang Dukjey working as an Architect under Engineering Adaptation & Risk Reduction Division, Department of Engineering Services, Ministry of Works and Human Settlement, Bhutan.

 

Why will I take part?

Carbon negative status of Bhutan is a major representation of sustainable development practices for other nations around the world to look. Development and progress with environmental conservation is the nation’s priority and approach towards sustainability and remaining carbon neutral for all times to come, a commitment made during Paris Agreement 2016.

Due above and other multiple reasons, being a technical person from a technical Ministry, the responsibility is upon us to disseminate the knowledge of Energy Efficiency in Buildings in building to the artisans at the grassroots level.

I am optimistic that with the knowledge I gather from this 6th Passivhaus conference, I will be able to present Bhutan’s Energy Efficiency situation and progress in terms of facts and figures. With the wider knowledge and experience that I acquire, I will be able to work closely with the decision makers, private sectors and non-governmental organizations thereby developing a well-integrated and harmonious EE implementation approach.

Moreover, my participation in this 6th Passivhaus conference will critically be advantageous in presenting Bhutan ’s Energy Efficiency levels and strategies.

 

What will I speak about?

I will be talking about:

  1. Simple improvements in the traditional doors and windows and how it will improve the livelihood of the Bhutanese people.
  2. Traditional rammed earth constructions.

 

What am I expecting?

The Passivhaus conference Italia being an important Passivhaus Conference, I will be expecting,

  1. An Informative Interaction with the energy Experts.
  2. Knowledge sharing on Know-How on the Passivhaus.
  3. Advice on Bhutan’s Energy Efficiency Initiatives.

Davide Foppiano

Ingegnere e Ph.D specializzato in acustica

INTERVENTO 16.30 2° Vincitore Call for Papers

Mi presento

Davide Foppiano, ingegnere e Ph.D specializzato in acustica, obiettivo professionale: divulgare “l’educazione acustica” da scuola a casa ai momenti di svago, cultura tipicamente nord europea soprattutto dei paesi scandinavi.

 

Perché partecipo?

Penso che lo standard passivhaus sia sinonimo anche di confort acustico, in tutti gli ambiti dalla residenza alle scuole e ancor di più negli edifici alberghieri.

 

Di cosa parlerò?

Parlerò di confort acustico e delle tecniche per conseguirlo. L’evento sarà focalizzato sul confort acustico indoor di aule, mense scolastiche e locali pubblici in genere, introducendo in modo sommario i parametri acustici ma sottolineando l’importanza dell’acustica nell’apprendimento scolastico e nei momenti ludici.

 

Cosa mi aspetto?

Di sensibilizzare la platea alla tematica trattata e di far comprendere di come, inaspettatamente dal pensar comune, vivere in un ambiente acusticamente confortevole possa migliorare significativamente il nostro standard di vita.

Roberta Cocci Grifoni

Dottoressa di ricerca in fisica tecnica

INTERVENTO 11.40 L’integrazione tra efficienza energetica e progettazione urbanistica

Mi presento

Roberta Cocci Grifoni, docente di Fisica Tecnica presso la Scuola di Architettura e Design, Università degli Studi di Camerino.

 

Perché partecipo?

Desidero offrire un contributo al dibattito sull’edilizia e sostenere la crescita di ZEPHIR PASSIVHAUS ITALIA, realtà attiva ed efficace nel campo della progettazione integrata sostenibile.

 

Di cosa parlerò?

Da anni mi occupo dell’analisi dei fenomeni meteo-climatici a scala urbana. Parlerò delle questioni legate al comfort degli spazi aperti delle città e del risparmio energetico degli edifici, cercando di superare quella dicotomia urbana tra spazio aperto e spazio costruito.

 

Cosa mi aspetto?

Mi aspetto di vivere una bellissima giornata densa di incontri sinergici ed occasioni di crescita professionale, come hanno già dimostrato gli incontri avuti con il team e il Direttore di ZEPHIR PASSIVHAUS Italia Dr. Phys Francesco Nesi.

Vincenzo Corrado

Ingegnere civile e Professore ordinario di fisica tecnica ambientale al Dipartimento Energia del Politecnico di Torino

INTERVENTO 16.30 Confronto tra la normativa tecnica nazionale UNI/TS 11300-1 e il Passivhaus Planning Package

Mi presento

Sono un ingegnere civile, professore ordinario di fisica tecnica ambientale al Dipartimento Energia del Politecnico di Torino, coordinatore della Commissione Tecnica 202 del Comitato Termitecnico Italiano su “Isolanti e isolamento – Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS 11300-1)”

 

Perché partecipo?

Conosco ZEPHIR Passivhaus Italia, ente con il quale abbiamo avviato una proficua collaborazione scientifica e la Conferenza Nazionale Passivhaus è un appuntamento a cui non posso mancare.

 

Di cosa parlerò?

Evoluzione della normativa tecnica per il calcolo della prestazione energetica degli edifici. Confronto tra PHPP e normativa tecnica nazionale.

 

Cosa mi aspetto?

Informazioni e approfondimenti su tecnologie, strumenti e metodi di valutazione energetica nel contesto della riqualificazione energetica del parco edilizio e della promozione di standard edilizi ad alta efficienza quale appunto Passivhaus.

Matteo Delfini

Sindaco del Comune di San Rocco al Porto (LO)

INTERVENTO 10.50 Interventi su scala urbana: istituzioni a confronto

Mi presento

Matteo Delfini, Sindaco del Comune di San Rocco al Porto (LO),collaboriamo con Zephir Passivhaus Italia per la ristrutturazione della nostra scuola materna.

 

Perché partecipo?

Ho accettato con piacere l’invito del direttore ZEPHIR Francesco Nesi. Credo molto in queste nuove tecnologie che portano benessere e migliorie ecologiche all’edilizia pubblica e privata.

 

Di cosa parlerò?

delle motivazioni che stanno alla base della scelta politica di ristrutturare la scuola materna secondo i criteri di una Passivhaus.

 

Cosa mi aspetto?

Sicuramente di imparare ancora di più sull’argomento e spero che altre amministrazioni pubbliche possano orientarsi in questa direzione.

Renato Gadler

Amministratore unico della Studio Gadler s.r.l.

INTERVENTO 16.30 Ristrutturazione edificio per uffici Passivhaus, Pergine Valsugana (TN)

Mi presento

Renato Gadler, amministratore unico della Studio Gadler srl, società che si occupa di sicurezza, formazione, ADR, ambiente, privacy, igiene deli alimenti, antincendio dal 2003, e prima dal 1994 come Studio Professionale.

 

Perché partecipo?

Per promuovere la cultura sostenibile, in quanto sto ultimando un edificio passivo. Desidero conoscere da vicino sia il mondo della progettazione e della realizzazione di una Passivhaus.

 

Di cosa parlerò?

Racconterò in modo sintetico la qualità e la quantità degli interventi eseguiti sull’immobile ristrutturato al fine di portarlo a certificazione.

 

Cosa mi aspetto?

Divulgazione e sensibilizzazione sul protocollo Passivhaus sia negli edifici ad uso “commerciale” sia in quelli residenziali privati.

Francesco Gasperi

Direttore di Odatech e direttore tecnico di Habitech

INTERVENTO 11.40 Sostenibilità e certificazioni di qualità: standard a confronto

Mi presento

Sono direttore di Odatech e direttore tecnico di Habitech, il distretto tecnologico trentino che ha come missione la trasformazione del mercato attraverso processi innovativi e sostenibili.

 

Perché partecipo?

Desidero portare alla 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus la mia esperienza in tema di “sostenibilità certificata” e di miglioramento dei processi di progettazione e realizzazione degli edifici.

 

Di cosa parlerò?

Viviamo in media il 90% della nostra giornata in ambienti indoor e molto spesso non conosciamo come sono stati progettati, costruiti e come vengono gestiti. Includere la sostenibilità nei processi di progettazione dovrebbe essere ormai una prassi, ma la realtà ci dice che non è così. Conoscere ed adottare standard di misurazione della sostenibilità e del comfort interno ci può aiutare ad uscire da questa situazione e il mio intervento aiuterà l’audience ad esplorare i vari sistemi di certificazioni ambientali, focalizzandoci su alcuni aspetti chiave degli stessi.

 

Cosa mi aspetto?

La Conferenza Nazionale Passivhaus è sicuramente un bel momento di confronto, relazioni ed incontri. Ascoltare le esperienze degli altri partecipanti e trarne ispirazione è un ottimo motivo per partecipare.

Marco Bernardi Ghisla

Assessore Urbanistica Edilizia Privata e Ambiente Comune di Castellamonte (TO)

INTERVENTO 10.30 I comuni come protagonisti del cambiamento

Mi presento

Sono Marco Bernardi Ghisla Assessore Urbanistica Edilizia Privata e Ambiente Comune di Castellamonte (TO). Sono una persona che si pone obiettivi professionali costanti.

 

Perché partecipo?

Porto a conoscenza del grande pubblico la scelta del Comune di dare ai cittadini di Castellamonte (TO) l’opportunità di intervenire sulle strutture nuove ed esistenti nel rispetto dell’ambiente, scegliendo protocolli performanti per l’involucro e al tempo stesso beneficiando di agevolazioni e scontistiche.

 

Di cosa parlerò?

Descriverò in cosa consiste l’Allegato Tecnico al REC per l’incentivazione alla costruzione e ristrutturazione mediante l’utilizzo di protocolli performanti, scontistiche su oneri di urbanizzazione e costo di Costruzione messe a disposizione dall’amministrazione comunale.

 

Cosa mi aspetto?

Nell’ottica di riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera, secondo gli obiettivi prefissati dall’UE per il 2030, mi aspetto che anche altri comuni italiani applichino le direttive nel campo delle costruzioni e ristrutturazioni. Gli scopi sono molteplici: aumentare il comfort abitativo, migliorare le condizioni ambientali e ridurre i costi di gestione dell’immobile.

Federica Govoni

Assessore all’innovazione del Comune di Valsamoggia

INTERVENTO 10.30 I comuni come protagonisti del cambiamento

Mi presento

Federica Govoni, Assessore all’innovazione del Comune di Valsamoggia, obiettivo portare innovazione e resilienza negli ambienti tradizionalmente più resistenti.

 

Perché partecipo?

Partecipo per diffondere le buone e coraggiose pratiche amministrative portate avanti prima dal Comune di Monteveglio (prima città in transizione d’Italia) e ora dal Comune di Valsamoggia.

 

Di cosa parlerò?

Cosa significa assumersi la responsabilità di amministrare un territorio, mantenendosi in equilibrio tra il pragmatismo necessario a risolvere i problemi quotidiani e la visione che consente di fare la differenza attuando politiche di ampio respiro che guardano al futuro? Anche se ci troviamo di fronte a problemi sempre più complessi, la tendenza del nostro tempo è quella di inseguire soluzioni semplici. Dalle piccole comunità locali dove è più facile fare sistema, può e deve partire un’inversione di tendenza.

 

Cosa mi aspetto?

Ascoltando progetti concreti attuati e attuabili su piccola, media e larga scala, sarà certamente possibile trarre ispirazione e portarsi a casa nuovi spunti da mettere in pratica sui propri territori. È infatti responsabilità di ciascuno di noi contribuire nel concreto a costruire comunità capaci di farsi carico delle tante sfide del futuro.

I introduce myself

The ARCH+MORE business and Gerhard Kopeinig, me, we are working since about 20 years on Architecture and Energy Efficient Passivehouse – Design.
We want to show that great Architecture and Passivhouse Design is fitting together.
We are putting our main effort in RE-Design of exhisting Architecture – to enable the building structure to work fpor a new generation of Architecture use.

 

Why will I take part?

The exchange of knowledge is the most important task – specialy in the field of Architecture and Energy Efficient Redesign.

 

What will I speak aobut?

I was asked to present my suggestions for setting a new buliding standard by reuse historic buildings and redesign by using prefabricated elements.

.

What am I expecting?

ARCH+MORE and me are always ecpecting an intensive discussion about the buildings, about the method of design process and about our challenges in future!

Gerhard_Kopeinig

Blaise Mempouo

Mechanical engineer and Research Fellow at the University of Nottingham in the UK

INTERVENTO 14.30 (ITA/ENG) Proposta di sviluppo in Camerun verso edifici confortevoli, sostenibili ed economici

I introduce myself

I am Dr Blaise Mempouo, a mechanical engineer and Research Fellow in sustainable energy technologies for low carbon buildings at the University of Nottingham in the UK. I am also an UN-Habitat consultant and the founder of ARPEDAC, an NGO, which focuses on various aspects of sustainable, affordable building design and construction with the aim of achieving low/zero carbon development while contributing to a real low carbon economy in Cameroon. I am also Africa Risk Advisory Managing Director of the World Society for Sustainable Energy Technology (WSSET).

 

Why will I take part?

I recently knew Dr Francesco Nesi, the director of ZEPHIR Passivhaus Italia, an institution with which we have started a fruitful collaboration in Cameroon. This partnership  will help support the improvement of living conditions for millions of Cameroonian citizens through establishing the transformative knowledge base to develop a residential building standard for high quality, nearly Zero-Energy Housings (nZEHs) across all five climatic zones in Cameroon. The National Passivhaus Conference is an opportunity that I cannot miss since it could help to expand our network of partners.

 

What will I speak about?

Improving Thermal Comfort of Low-Income Housing in Cameroon through Bioclimatic and Passive Design Strategies.

And  the future Norms for Energy and Resources Efficient Building/construction in Cameroon.

 

What am I expecting?

I expect to have in-depth information on Italian’s technologies to achieve quality and affordable housing standards under the climatic conditions of Cameroon. In addition, I hope to identify some technologies providers who would like to demonstrate their energy efficient new and innovative technologies and solutions for affordable housing in Africa during The first International Conference on Sustainable Energy and Climate in African Municipalities (SECAM 2019, www.secam-conference.org) in Cameroon.

Karma Tenzin

Engineer working under the Department of Engineering Services, Buthan

INTERVENTO 14.30 (ITA/ENG) Strategie ed impegno per uno sviluppo efficiente dell’architettura locale

I introduce myself

Karma Tenzin, Engineer working under the Department of Engineering Services, Ministry of works and Human Settlement. Mostly deals with development and institution of construction technology for sustainable constructions appropriate for the Bhutanese context.

 

Why will I take part?

I would like to learn about passive house design and its contribution towards energy saving and comfort from diverse experts who are participating in the conference.

 

What will I speak about?

Our country is very new to the energy efficiency and room comfort of buildings. We don’t have energy-saving construction techniques in place however, we have kickstarted working on the same in recent years. I will briefly describe the little effort we have been putting towards innovation and institutionalization of appropriate construction technology. I will be sharing some aspects of our distinct and untainted culture in the building sector.

.

What am I expecting?

To share the efforts of my office in Bhutan, to learn from all, and to listen to various talks from different backgrounds and compare where our country lies. And also check what we can do back in the country in the field of Building comfort and sustainable construction. Basically, interesting, intriguing, fruitful interaction is all that I aspire for.

Dragomir Tzanev

Executive Director of Center for Energy Efficiency EnEffect, Bulgaria

INTERVENTO 14.30 (ITA/ENG) Nuove linee guida delle Nazioni Unite per l’efficienza energetica negli edifici

I introduce myself

Dragomir Tzanev, executive director of Center for Energy Efficiency EnEffect – Bulgaria, expert in public communication and passionate about energy efficiency policies. Initiator of the Building Knowledge Hubs network, uniting energy efficiency training centers in 8 European countries; coordinator and active participant in numerous EU research and exchange projects dealing with sustainable energy policies, professional training and education, and energy planning.

 

Why will I take part?

I’ll be at  Riva del Garda because of the great experience from the previous Italian Passive House Conference organized by ZEPHIR – a place where all stakeholders are able to freely exchange, state problems but most importantly, share solutions. This year, the Passive house study tour is a definite highlight, and the outstanding professionalism and knowledge of Francesco Nesi and his colleagues from ZEPHIR raise expectations even higher.

 

What will I speak aobut?

Taking as a basis the new building standardization concept and global initiative by UNECE, I will focus on the soft measures needed to implement ambitious building regulations, from professional capacity building to studying and influencing purchasing habits and user behaviour: all from a communicator’s point of view.

.

What am I expecting?

Meeting like-minded professionals, promote our activities, generating new ideas and partnerships, starting new friendships. Good food, definitely;)

Roberto Viazzo

Ceo & Founder Rv Consulting+Design srl

INTERVENTO 16.30 1° Vincitore Call for Papers

Mi presento

Roberto Viazzo, Ceo & Founder Rv Consulting+Design srl, StartUp Innovativa di Milano che si occupa di servizi di Consulenza e Progettazione Energetica (PassivHaus, KlimaHouse, NZEb. Integrated Innovative Systems)

 

Perché partecipo?

Il mio intento è stimolare sempre più Tecnici, Amministrazioni e semplici appassionati, ad affidarsi ad uno standard di efficienza senza eguali. Attraverso i feedback dei clienti con esperienze di vita, spese di realizzazione, performance, spese di gestione e curiosità e molto altro vorrei incuriosire e far capire che “si può fare” con il giusto “prezzo-beneficio”.

 

Di cosa parlerò?

La mia relazione sarà dedicata alla Ristrutturazione di Palestro (PV), certificata al PassivHaus Institut come nuovo edificio.

La prima parte sarà dedicata all’aspetto progettuale, mentre la seconda parte, come da consuetudine, sarà dedicata alle sensazioni di vita, alle spese di gestione, alle performance a ad alcune curiosità.

 

Cosa mi aspetto?

Mi aspetto partecipazione, Interesse, curiosità e voglia di attuare un vero e proprio cambio di rotta rispetto alla nostra normativa Italiana. Spero di offrire un contributo interessante alla Conferenza che ogni anno diventa sempre più importante e stimolante.